Il seggio vacante | J.K.Rowling

Il seggio vacante è un’analisi cruda e pungente del contemporaneo senso di comunità separatista che valuta bene e male, in funzione della posizione economica e sociale raggiunta.

Cos’è un libro se non un confronto? Se non un pretesto, un’occasione di riflessione anche su argomenti poco affascinanti, scomodi e nei confronti dei quali, dal “buon costume”, siamo abituati e obbligati a privarli del nostro sguardo e ancor più del nostro pensiero?!

Pagford è questo. La cittadina britannica scelta dall’autrice J.K.Rowling come location principale del suo primo libro per adulti, è talmente spersonalizzata che potrebbe essere ovunque e chiunque di noi potrebbe essere un membro della sua comunità cittadina. Un’ambientazione che evoca il pacato benessere di una borghesia medio-bassa a cui piace sentirsi migliore rispetto al mondo che cambia, proprio perché fedele e radicata nelle sue abitudini. La scelta degli abitanti di Pagford di auto imporsi una vita di facciata così irreprensibile, causa un effetto fionda nel luogo più intimo di ciascuno, la vera personalità; quella tenuta nascosta non solo agli altri ma anche a noi stessi, che ci insozziamo impunemente, perché saremo sempre i primi a puntare il dito al vicino economicamente e “moralmente” poco evoluto, destreggiandoci nella sottile arte di spostare l’attenzione da noi all’altro chiunque esso sia.


Un simile atteggiamento porta anaffettività, quindi un distacco emotivo e fisico che si tenta di colmare tra grandi e piccoli con situazioni estreme di violenza, crimini, droga e sessualità spinta, con il solo fine di stabile una qualche connessione, con chiunque in effetti, purché sia con noi in quel momento a condividere qualcosa.

Gli adulti che non hanno stabilito delle corrette e sane priorità, si ritrovano ad avere a che fare con la scomoda presenza dei loro figli che emulando il loro atteggiamento privo di concreta rettitudine reagiscono, semplicemente, andando avanti sebbene allo sbando, nel tentativo più o meno riuscito di vivere le loro vite.


Leggendo le pagine de “Il seggio vacante” ripensiamo a Dorian Gray (gli abitanti di Pagford), ripensiamo a Pandora (il consigliere Barry Fairbrother) che con la sua morte svela il marciume della piccola comunità, nei confronti della quale dedicò tutta la sua vita. Una panoramica arrivista, dove tutti pensano come migliorare la propria situazione economica e di ruolo all’interno della comunità di appartenenza, piuttosto che prendersi un periodo più o meno lungo per analizzare i proprio rapporti interpersonali e con il proprio io, accuratamente celato al nostro e all’altrui sguardo.

Una carrellata di personaggi, difficile da assimilare soprattutto quando andiamo ad incrociare la realtà di Pagford, con quella del vicino quartiere popolare The Field, che come ogni realtà che ci impegniamo a denigrare ci ripaga piombando proprio nel nostro giardino ben curato.

Luoghi

  • Pagford, il piccolo borgo della provincia inglese al centro degli eventi;
  • Yarvil, il vicino capoluogo, vera e propria cittadina;
  • I Fields, un periferico e degradato quartiere di Pagford, che molti dei suoi raffinati abitanti vorrebbero estromesso dai confini comunali;
  • Winterdown, la scuola superiore di Yarvil, frequentata sia dai ragazzi di Pagford, sia da quelli dei Fields;
  • Church Row, la via principale di Pagford;
  • St. Michael and All Saints, l’abbazia di Pagford;
  • Mollison & Lowe, la salumeria e gastronomia del primo cittadino, con l’annesso bar appena inaugurato Bricco di Rame;
  • Centro Bellchapel per il recupero dei tossicodipendenti;
  • La tenuta Sweetlove, di proprietà della famiglia Fawley, che divide Pagford dal quartiere dei Fields
  • St. Thomas, la scuola elementare di Pagford;
  • Black Canon, un pub;
  • Hartcourt-Walsh, tipografia di Yarvil;
  • Il fiume Orr.

Personaggi

  • Barry Fairbrother, banchiere, allenatore della squadra di canottaggio alla scuola Winterdown ed esponente progressista del Consiglio Locale di Pagford, viene descritto come un uomo affabile, sempre sorridente ed altruista, che aveva molto a cuore lo sviluppo dei quartieri più degradati e abbrutiti della città dai quali egli stesso proveniva.
  • Mary Fairbrother: moglie e vedova del consigliere Barry Fairbrother
  • i quattro figli, il diciottenne Fergus, le gemelle Siobhane Niamh e il piccolo Declan;
  • Howard Mollison, salumiere e capo-consigliere di Pagford, è un uomo molto grasso e di buon carattere, si mostra sempre allegro e spiritoso alla comunità di Pagford ma in realtà è piuttosto meschino, superficiale e bramoso di potere.
  • sua moglie Shirley Mollison, curatrice del sito internet della comunità, è una donna cinica, ossessionata dal potere e dall’immagine che dà agli altri di sé. Proveniente da una famiglia povera e malfamata, fa di tutto per nascondere il suo passato e si rietene superiore a tutti gli altri cittadini di Pagford poiché il marito è capo consigliere. Ostenta principi morali molto rigidi ai quali lei stessa fa fatica a credere e considera il proprio marito un eroe, almeno finché non scopre che questo l’ha tradita ripetutamente nel corso degli anni con la sua socia in affari.
  • i figli Patricia e Miles;
  • Samantha “Sam” Mollison, titolare di un negozio di reggiseni a Yarvil, è una donna apparentemente molto superficiale, trova il marito piuttosto noioso e detesta la famiglia di lui. In svariate occasione si dimostra sfacciata, sprezzante e ironica nei confronti dell’ossessione della famiglia del marito per accedere alle cariche politiche di Pagford. Si rivela però anche una donna matura, capace di capire i suoi sbagli e decide anch’essa di intraprendere la carriera politica dopo il fallimento del suo negozio, per frenare i suoceri dal privilegiare i cittadini benestanti a sfavore dei bisognosi.
  • il marito Miles Mollison, avvocato, figlio di Howard e Shirley, candidato al “seggio vacante”, viene coccolato dalla madre ed è il prediletto di ambedue i genitori da quando sua sorella Patricia si è dichiarata omosessuale. Come i genitori è molto preoccupato da ciò che possono pensare gli altri di lui, è profondamente conservatore e vuole partecipare attivamente alla vita politica del paese per appoggiare le idee del padre, al contrario dei due però, Miles si rivela sensibile e profondamente innamorato della moglie Samantha.
  • le figlie Lexie e Libby;
  • Tessa Wall, psicologa della Winterdown, è una donna paziente e generosa che ha a cuore il suo lavoro e i suoi amici, non si cura affatto di ciò che pensano gli altri di lei, cosa che la contraddistingue a Pagford.
  • il marito ColinCubicoloWall, vicepreside della scuola e candidato al “seggio vacante”, è un uomo ansioso e insicuro, odiato dalla maggior parte dei suoi studenti per la sua severità.
  • il figlio adottivo StuartCiccio” Wall; è un ragazzo audace e popolare senza peli sulla lingua, ha una filosofia di vita personale ed è sprezzante delle regole e delle leggi, cosa che lo pone spesso in conflitto con il padre.
  • AndrewArfPrice, studente presso la Winterdown; è un ragazzo intelligente e sognatore, piuttosto insicuro e a volte impacciato, ha un animo sensibile e leale.
  • il padre SimonSimoncinoPrice, dipendente presso la tipografia Hartcourt-Walsh di Yarvil e candidato al “seggio vacante”: un uomo violento e rude, detestato dai figli
  • la madre Ruth Price, infermiera, succube del marito che prova in tutti i modi a giustificare, è una donna acuta e premurosa, anche se piuttosto sola.
  • il fratello più piccolo, Paul Price;
  • Parminder Jawanda, dottoressa, è una donna intelligente e pratica, ha a cuore l’interesse di Pagford ed è in aperto contrasto con i Mollison, ha un carattere forte e deciso e pretende molto dai figli.
  • la figlia SukhvinderCinciaJawanda, studentessa alla Winterdown, è una ragazza dislessica e non molto avvenente, viene emarginata e derisa dai coetanei mentre a casa viene rimproverata per gli scarsi risultati accademici, ha un carattere tranquillo, benevolo e molto sensibile.
  • gli altri figli Jaswant e Rajpal,
  • il marito Vikram Jawanda; è un uomo carismatico e molto bello, non si interessa della vita di Pagford al contrario della moglie, è un abile cardiochirurgo.
  • Krystal Weedon Coates, studentessa alla Winterdown e abitante dei Fields, è una ragazza problematica e anarchica, una delle mele marce della benestante Pagford.
  • la madre Terry Weedon, tossicodipendente,
  • il fratellino Robbie di tre anni e mezzo,
  • il mai conosciuto padre BarrySchizzoCoates, di cui si dice sia morto di overdose,
  • gli altri fratellastri Anne-Marie e Liam, adottati molti anni prima dai cugini John e Sue,
  • la nonna Cath, un’anziana donna forte e laboriosa che tiene molto alla famiglia.
  • il patrigno Ritchie Adams, un violento;
  • le amiche e compagne di squadra Laureen, Libby e Jemma
  • la cugina Danielle Fowler
  • Kay Bawden, assistente sociale, è una donna attiva e coraggiosa che crede molto nel suo lavoro e si impegna a difendere gli interessi dei più deboli, non riesce ad instaurare relazioni durature e soffre molto per amore.
  • la figlia Gaia Bawden, studentessa alla Winterdown, è una ragazza bella e indipendente che suscita interesse in tutta Pagford, è molto sincera, schietta ed ha un forte legame con la madre.
  • il fidanzato Gavin Huges, avvocato e socio di Miles Mollison;
  • l’ex compagno e padre di Gaia, Brendan,
  • Cheryl Weedon, sorella di Terry e zia di Krystal
  • il marito Shane Tully,
  • il figlio Dane Tully, studente alla Winterdown;
  • Maureen Lowe, vedova, socia di Howard Mollison con cui gestisce la locale salumeria;
  • Aubrey Fawley, ricco proprietario della tenuta Sweetlove e rampollo della dinastia Fawley,
  • la moglie Julia Fawley;
  • altri personaggi della scuola Winterdown:
  • la preside Fiona Shawcross,
  • i professori Meacher, Knight e Harvey,
  • gli studenti Kevin Cooper, Ashley Mellor, Shye Kirby;
  • altri abitanti dei Fields:
  • Obbo“, il pusher locale,
  • RikeyPritchard,
  • i fratelli Roadon;
  • altri personaggi:
  • il dottor Crawford,
  • Shona, segretaria dello studio legale Mollison & Huges,
  • Alison Jenkins, giornalista del Yarvil and District Gazette,
  • Steve Edwards, un poliziotto,
  • Mattie e Gillian, operatrici presso il Centro Bellchapel

Titolo originale: The Casual Vacancy

Autore: J.K.Rowling

Prima pubblicazione: 2012

Prima pubblicazione in Italia: 2012

La mia edizione: 2012 – I Edizione

Editore italiano: Salani Editore

Collana: –

Genere: Tragicommedia

Numero di pagine: 553

Preceduto da: Harry Potter e i Doni della Morte

Seguito da: Animali fantastici e dove trovarli