Animali fantastici e dove trovarli | J.K.Rowling

versione SCREENPLAY

Ma che bellezza è guardare una New York anni ’20 fare da scenario al il mondo magico immaginato da J.K.Rowling, stavolta nel ruolo di sceneggiatrice!

…Non credo sia una sogno.

Cosa glielo fa dire?

Non ho la capacità di immaginarmelo.

Jacob Kowalsky

Siamo nel 1926, e la scena d’apertura è quella più classica: una nave che arriva a New York. Ma di normale uno dei suoi passeggeri, Newt Scamander, ha ben poco. Il magizoologo ha per l’appunto come unico compagno di viaggio una valigia, che è un mondo a parte nel vero senso della parola, così come i suoi ospiti magici, in attesa di essere liberati in Arizona. Per quanto accoglienti possano essere le repliche dei loro habitat naturali, creati nella valigia (si! nella valigia) anche queste creature, si lasciano sopraffare dal richiamo di New York. Escono deliberatamente dalla valigia, disseminando disordine nella città e panico negli uffici del MACUSA, dove l’allarme è praticamente fisso su “elevata possibilità di essere scoperti”.


Ma gli animali fantastici di Newt, non sono le uniche creature magiche presenti a New York, e neanche le più pericolose. E’ l’Obscurus a mettere tutti in allerta, e la squadra che verrà a formarsi sarà inaspettatamente efficace! Newt Scamander trova inimmaginabilmente, un valido assistente nel no-mag Jacob Kowalski, nel quale

…riconosce uno spirito affine

riferito a jacob kowalsky

e nelle le due streghe Tina e Queenie Goldstein, che a ben vederle nessuno direbbe essere sorelle. Indovinare chi ha preparato la cioccolata tra le due?

Ma gli abbiamo fatto la cioccolata

Queenie Goldsterin

Un Obscuriale è una forza potente perché non imbrigliata. E’ l’essenza del caos, così potente da uccidere perfino il mago che lo ha generato. Questo fa di lui un alleato perfetto, per la realizzazione dei piani del mago oscuro Gellert Grindelwald, il quale nelle sembianze dell’Auror Percival Graves, ha creduto di garantire il successo dei suoi piani: restituire libertà al mondo dei magici a discapito dei no-mag. Il suo strano atteggiamento nei confronti dei Credence viene infine smascherato, rivelando la sua vera identità

In un abbraccio che pare esprimere dominio più che affetto 

riferito a Gellert Grindenwald

Ma questo è già il secondo capitolo della trilogia cinematografica, annunciata il 12 settembre 2013 dalla Warner Bros


In questo contesto ci troviamo davanti ad uno screenplay, ossia una versione trasposta del film Animali fantastici e dove trovarli. L’edizione esce appunto nel 2017, dopo la versione cinematografica del 2016, nonostante la prima versione editoriale (integrale), sia stata scritta già nel 2001, per scopi benefici.

La prima versione del 2001 di questo romanzo fantastico, si propone al pubblico come la copia di uno dei libri di testo richiesti fin dal primo anno ad Hogwarts, intitolato appunto Gli animali fantastici: dove trovarli, scritto nel 1918 dal famoso magizoologo Newt Scamander e pubblicato poi nel 1927.


Essendo un libro di testo lo si immagina ricco in dettagli e varietà e certo rimaniamo soddisfatti per oltre a contenere la storia della Magizoologia, Scamander descrive ben settantacinque specie di creature magiche. Il testo è unico nel suo genere proprio perché molte delle informazioni in esso raccolte, provengono dai numerosi viaggi compiuti dal magizoologo stesso.

Albus Silente, ha sempre avuto un’affezione particolare per Newt, sin dai tempi di Hogwarts nonostante al quarto anno abbia dovuto espellere l’allora allievo Scamander e dimostra in quest’occasione la sua riconoscenza per il lavoro svolto scrivendo egli stesso l’introduzione. E certo non può che essere presente anche la forte ironia che scandisce tutti gli eventi nel mondo magico nato dalla mente della Rowling; il pretesto è qui offerto dal trio Harry, Ron ed Ermione. Le pagine che leggiamo sono infatti la copia del testo di proprietà dello Harry, ciò significa che troviamo tutta una serie di annotazioni personali che come flashback, ci riportano ad avventure vissute insieme a loro durante i primi quattro anni ad Hogwarts; quelli non tenebrosi.

Per soddisfare la curiosità bisogna leggere dunque la prima versione di Gli animali fantastici: dove trovarli del 2001 e ricordare una meravigliosa dedica di J.K.Rowling alla sua famiglia, per ricordarci che ciascuno di noi ha sempre qualcun altro a supportarlo nelle proprie avventure, siano esse magiche o reali

…so solo che sarebbe un posto buio e triste dove non avrei voglia di inventare niente.


PERSONAGGI

  • Newton Artemis Fido Scamander Detto Newt e chiamato Newton Artemis Fido Scamandro nei libri di Harry Potter e Gli animali fantastici: dove trovarli, è un magizoologo inglese che viaggia per il mondo in cerca di creature magiche allo scopo di documentarle, classificarle e sensibilizzare la comunità magica alla loro salvaguardia. Appare schivo e timido, e si trova più a suo agio con gli animali che in compagnia di esseri umani. Nato nel 1897, frequentò Hogwarts nella casa di Tassorosso, ma venne espulso per aver messo a repentaglio l’incolumità dei suoi compagni con l’introduzione nella scuola di una creatura pericolosa. In seguito Newt iniziò a lavorare al Ministero della Magia nell’ufficio Regolazione e Controllo delle Creature Magiche dove, grazie alla sua profonda conoscenza dell’argomento, si assicurò una rapida e brillante carriera. Con le informazioni raccolte nel corso dei suoi viaggi compilò il libro Gli animali fantastici: dove trovarli, divenuto l’opera di riferimento per lo studio delle creature magiche. A New York conosce e stringe amicizia col no-mag Jacob Kowalski e con Porpentina Goldstein, sua futura moglie, e viene coinvolto nella lotta contro il mago oscuro Gellert Grindelwald. È interpretato da Eddie Redmayne e doppiato in italiano da Davide Perino.
  • Jacob Kowalski: è un no-mag newyorkese che lavora in fabbrica ma ha il sogno di aprire una pasticceria. Incontra casualmente Newt Scamander e resta invischiato in una serie di avventure magiche. Stringe un forte legame di amicizia con Newt e si innamora, ricambiato, di Queenie Goldstein. Nonostante gli venga cancellata la memoria, come a tutti i babbani che assistono a eventi magici, pare mantenere qualche ricordo inconscio delle sue peripezie, poiché, dopo aver aperto la sua pasticceria grazie a Newt, crea dei dolci con le fattezze degli animali fantastici da lui incontrati. È interpretato da Dan Fogler e doppiato in italiano da Nanni Baldini.
  • Porpentina Goldstein detta Tina: è un’ex Auror del MACUSA declassata al ruolo di impiegata per aver causato uno scandalo aggredendo la no-mag Mary Lou Barebone in pubblico; aggressione causata dal fatto che Tina volesse difendere il figlio adottivo della donna, Credence, dai maltrattamenti. Incontra Newt Scamander a New York e lo accompagna per obliviare il no-mag Jacob Kowalski, in presenza del quale ha commesso delle magie. In seguito, con la sorella Queenie, aiuta Newt e Jacob a riprendere tutti gli animali fantastici fuggiti per la città; inoltre, assieme a Newt, combatte il suo capo Percival Graves che si rivela essere il mago oscuro Gellert Grindelwald e, alla fine del film, riottiene il suo lavoro di Auror. È interpretata da Katherine Waterston e doppiata in italiano da Francesca Manicone.
  • Queenie Goldstein: compagna di stanza e la sorella minore di Tina è un’affascinante strega bionda dallo spirito libero oltre che un’abile Legilimens ossia legge la mente e delle persone almeno di quelle di cui comprende la lingua. Aiuta Newt, Tina e Jacob nel ritrovare tutti gli animali fantastici dispersi per New York, inoltre contribuisce al loro salvataggio dalla condanna a morte di Percival Graves. S’innamora del no-mag Jacob Kowalski e, nonostante alla fine del film gli venga cancellata la memoria, va comunque a trovarlo nella sua pasticceria. Nel secondo film sembra diventare una dei seguaci di Grindelwald, tradendo sua sorella e i suoi stessi amici. È interpretata da Alison Sudol e doppiata in italiano da Gemma Donati.
  • Gellert Grindelwald È un mago oscuro che seminò il panico nel mondo magico prima dell’ascesa di Lord Voldemort e introdotto nella serie di Harry Potter. Fin da giovane iniziò a mostrare atteggiamenti violenti e malvagi, a interessarsi ai Doni della Morte, magiche reliquie che avrebbero fornito l’immortalità al loro possessore, e a pianificare un nuovo ordine mondiale in cui i maghi avrebbero dovuto regnare sui Babbani per il bene superiore. A causa della sua condotta venne espulso da Durmstrang e si trasferì in seguito a Godric’s Hollow presso la zia Bathilda Bath. I suoi scopi e argomenti affascinarono il giovane Albus Silente, tanto che i due svilupparono una forte amicizia, ma dopo una lite tra i due e Aberforth Silente in cui la sorella di Albus e Aberforth Ariana rimase uccisa, Grindelwald fuggì all’estero e l’amicizia tra i due si ruppe. Dopo aver dato inizio a una stagione di terrore e aver sottratto la Bacchetta di Sambuco al fabbricante Gregorovich, Grindelwald venne infine sconfitto da Silente e rinchiuso a Nurmengard. Anni dopo, ne I Doni della Morte, riceve in prigione la visita di Voldemort in cerca della Bacchetta di Sambuco, il quale lo uccide. È interpretato da Jamie Campbell Bower da giovane e Michael Byrne da anziano in Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 e da Johnny Depp da adulto nella serie di Animali fantastici e doppiato in italiano da Fabio Boccanera.
  • Percival Graves: è un Auror a capo dell’Ufficio Applicazione della Legge sulla Magia del MACUSA. In un periodo imprecisato prima dell’inizio della storia venne sopraffatto da Gellert Grindelwald che iniziò a impersonarlo. Si mette in cerca di Credence Barebone per liberare il suo potere e gettare New York nel caos. Al termine del primo film il suo travestimento è scoperto dal MACUSA. È interpretato da Colin Farrell e doppiato in italiano da Simone D’Andrea.
  • Martha: moglie di Percival Graves
  • Credence Barebone: è uno dei figli adottivi di Mary Lou Barebone, la quale lo maltratta in maniera ancora peggiore di tutti gli altri orfani. Ha un carattere timido, chiuso e introverso e ha un particolare rapporto con Percival Graves che lo sfrutta come informatore per cercare un Obscurus. In seguito, però, dopo che Graves crede di averlo individuato nella sorellina adottiva Modesty Barebone, Graves lo abbandona, definendolo un Magonò. Credence si rivela allora essere l’Obscuriale e, dopo aver ucciso Mary Lou per difendere la sorellina, dà sfogo alla sua rabbia perdendone il controllo. Alla fine del film, nonostante i tentativi di Newt e Tina per tranquillizzarlo, viene abbattuto dagli Auror. Sopravvissuto, Credence viene preso sotto l’ala protettiva di Grindelwald e scopre di essere il fratello scomparso di Albus Silente, Aurelius Silente. È interpretato da Ezra Miller e doppiato in italiano da Manuel Meli.
  • Chastity: sorella di adozione di Credence
  • Modesty: sorella di adozione di Credence, ha 8 anni e i suoi genitori aveva a che fare con la magia. È stata adottata da una famiglia di dodici figli nel Bronx
  • Mary Lou Barebone: è la leader del gruppo estremista I Secondi Salemiani, che aspira a scovare e uccidere tutti i maghi e le streghe. Gestisce un orfanotrofio dove maltratta duramente tutti i bambini che accudisce, in particolare l’adolescente Credence poiché sa che lui è figlio di una strega. Viene uccisa da quest’ultimo dopo l’ennesima angheria ai danni suoi e di sua sorella Modesty, facendo emergere l’Obscurus che è in lui. È interpretata da Samantha Morton e doppiata in italiano da Barbara De Bortoli.
  • Seraphina Picquery: è una potente maga presidente del Congresso Magico degli Stati Uniti d’America; è una donna severa e ligia al dovere, che ritiene di massima importanza che il mondo magico resti nascosto agli occhi dei no-mag. È interpretata da Carmen Ejogo e doppiata in italiano da Laura Romano.
  • Gnarlack: informatore clandestino; è un gangster goblin che gestisce un losco night club il Blind pig. Newt, Tina, Jacob e Queenie si dirigono da lui dopo la loro fuga dal MACUSA per chiedergli informazioni riguardo agli ultimi animali fantastici scappati. Lui cerca in cambio di ottenere da Newt il suo Asticello Pickett, per poi tentare di farli arrestare con una soffiata al MACUSA. È interpretato da Ron Perlman e doppiato in italiano da Paolo Marchese.
  • Bingley: direttore banca che nega il prestito a Kowalski
  • Deliverance Dale: personaggio magico usato da Tina in un imprecazione
  • Red: goblin che lavora al MACUSA
  • Abernathy: lavora al MACUSA
  • Henry Shaw senior: magnate della stampa e padre di Langdon e del senatore
  • Senatore Shaw: senatore di New York, rimane ucciso dall’Obscurus
  • Langdon Shaw: figlio più giovane di Henry Shaw e fratello del senatore Shaw
  • Barker: assistente di Henry Shaw Senior
  • Signora Esposito: padrona di casa dell’appartamento Goldstein
  • Heinrich Eberstadt: lavora al MACUSA, è un delegato svizzero
  • Momolut Tolbert: Delegato britannico del MACUSA
  • Theseus Scamander: fratello di Newt Scamander ed eroe di guerra:
  • Bernadette: Carnefice 1
  • Sam: obliviatore
  • Cecily:  fidanzata di Sam
  • Ruby: strega del MACUSA con cui Sam si vede alle spalle di Cecily
  • Leta Lestrange: compagna di scuola di Newt Scamander la sua famiglia e sua amica intima per svariati anni, si conobbero ad Hogwarts

Animali fantastici

  • Dougal: un Demiguise invisibile. Creatura pacifica ma dotata di un brutto morso se provocato. Ha il pelo argenteo e simile ad un Orangotango Con una strana faccia rugosa. La sua vista è basata sulle probabilità, quindi i suoi occhi sono in grado di vedere non la realtà, ma solo un futuro a breve termine 
  • Snaso: creatura magica incrocio tra talpa e ornitorinco. Adora tutto ciò che brilla e lo nasconde nella tasta stile marsupiale
  • Occamy: creatura magica volatile dal piumaggio color blu, con il corpo di serpente. Sono giustospaziosi quindi crescono fino a riempire tutto lo spazio a disposizione. L’uovo è di puro argento quindi prezioso argento si schiude in mano a Jacob Kowalsky. Teiera e insetto (scarafaggio)
  • Picket: asticello in parte pianta in parte insetto stecco
  • Puffskein Appaloosa: creatura magica
  • Pulvincolo: creatura magica simile ad un ratto con un escrescenza di anemone di mare sul dorso. Quello di Newt si chiama Lewis
  • Billywig: creatura magica di piccole dimensioni; di color azzurro ha  la testa provvista di ali da elicottero 
  • Mooncalf: creature magiche, dal carattere schivo hanno occhi che riempiono tutto il muso
  • Velenottero: bozzolo dal quale se spremuto esce un veleno lucente, forse rimuoverlo ve brutti ricordi simile ad un pipistrello ma spinoso e colorato. Quando attacca si trasforma in un enorme rettile farfallesco dalle ali scheletriche. In questa versione alata e non a “bozzolo” è dotato anche di proboscide.
  • Frank: un tuono alato dell’Arizona simile ad un grande albatros ha ali che luccicano al sole. Dal corpo oro e nero ha gli occhi che mandano lampi quando avverte il pericolo
  • Doxy: creature magiche volatili
  • Scarabeo stercorario:  
  • Graphorn: uno smilodante ma con tentacolo al posto dei denti a sciabola
  • Fwooper: minuscolo uccello rosa shocking
  • Altri asticelli: Titus, Finn, Poppy, Marlow, Tom
  • Ciangotii:
  • Glow Bug: creatura magica Avvincini: creatura magica
  • Nundu: creatura magica quasi uguale a un leone. Ha una criniera che si solleva quando ruggisce
  • Duricawl: : nome creatura magica, è un piccolo uccello paffuto che cammina a mo’ di papera
  • Obscurus: creatura magica nata nei bambini che reprimevano la magia, per evitare persecuzioni sviluppato dal bambino stesso, inconsapevolmente al fine di imbrigliare il proprio potere che in questo modo non si manifesta consapevolmente, ma tuttavia si carica di una forza difficilmente controllabile anche dal “mago” stesso, come per Credence appunto L’età massima documentata di un Obscuriale è di 10 anni. E’ una forma di parassita magico che necessita di un ospite per vivere e che di solito rimane vittima dell’Obscurus stesso
  • Erumpent: : creatura magica simile a un rinoceronte con un corno mastodontico che sporge dalla fronte. Le femmine sono attratte dall’odore pungente  del muschio di Erupment
  • Uovo di Ashwinder:

INCANTESIMI& Nomi

  • Accio
  • Alohomora: apre le serrature 
  • Petrificus Totalus: irrigidisce il corpo ma non la mente di chi riceve l’incantesimo 
  • Aberto: simile ad Alohomora
  • Revelio: rivela la vera identità di un mago
  • Galeoni: moneta magica
  • Lunascopio: strumento magico
  • Fenestra: incantesimo lanciato da Newt per rompere il vetro della gioielleria e recuperare così lo Snaso
  • Ilvermorny: scuola di magia a NY

Titolo originale: Fantastic Beasts and Where to Find Them

Autore: J.K.Rowling

Prima pubblicazione: 2001

Prima pubblicazione (Screenplay): 2017

Prima pubblicazione in Italia: Gennaio 2017

La mia edizione: Ottobre 2019 – I Edizione – III ristampa

Editore italiano: Salani editore

Collana: –

Genere: Fantastico

Numero di pagine: 277

Preceduto da (Screenplay): Il seggio vacante

Preceduto da (Prima versione): Harry Potter e la pietra filosofale

Seguito da (Screenplay): Animali fantastici – I crimini di Grindenwald

Seguito da (Prima versione): Harry Potter e la camera dei segreti

La mia vita non proprio perfetta | Sophie Kinsella

Si può essere accecati così tanto dalla scintillante vita dei social, al punto di cancellare completamente chi si è: accento, nome, origini? Arrivare ad emulare sui social, una quotidianità che è ben distante da quella che abbiamo e, a onor del vero, anche da quella che potrebbe realmente renderci felici, perché fedele a noi stessi?


Catherine Brenner, Katie per la famiglia, Cat per gli amici e colleghi londinesi, ha 26 anni e il Somerset con la sua Ansters Farm, hanno davvero ben poco a che fare con la divorante metropoli in cui ha scelto di vivere per inseguire il suo sogno, di diventare una londinese con la L maiuscola.

Tutto ciò che vuole è proprio lì, ogni giorno davanti ai suoi occhi, ma non la tocca mai! Lavora per la Cooper Clemmow, un’importante agenzia di branding e strategie di marketing, dove il mito della “sua capa” Demeter è per lei fonte di quotidiana ispirazione, tuttavia lei è l’ultima ruota del carro.


Non l’affitto esagerato per uno spazio angusto e mal assortito in termini di coinquilini, non la vita da pendolare, non il cibo scadente e decisamente ridotto, non gli abiti Cristian Bior (con la B)! Ogni giorno sfida tutto questo con una positività invidiabile, che la fa costantemente credere nel futuro e nel fatto che di li a poco, quel successo professionale, quel ruolo all’interno della società londinese saranno finalmente suoi.

Come di consueto la troppa luce acceca, così che Cat di fatto non da il giusto peso alle vicissitudini della propria “nuova vita” ed è convinta, che il prezzo salato che sta pagando valga la pena, almeno fino a quando non viene licenziata ed è costretta a tornare ad Ansters Farm, dove la vita non sarà più come prima!


Per raggiungere i suoi obiettivi e la tanto attesa felicità, l’anello mancante era tutto quello da cui Katie si era allontanata con tanta foga. E questa volta, l’ultima follia del padre (a che cosa servono delle tende in una fattoria?!) sarà la leva decisiva. Lontano dagli stress mondani e dalla frenesia social dove conta più l’apparenza che la realtà, finalmente la nostra eroina riuscirà a dimostrare a se stessa e agli altri (compresa la stessa Demeter, contro ogni probabilità), che in effetti è già quella che voleva disperatamente diventare.

Anche l’amore decide di unirsi a questo nuovo quadro dove una volta riscoperte le radici, anche il cuore può prendere il volo in una serenità condivisa che ne Katie, né Alex Astalis (si quello inarrivabile della Cooper Clemmow), avrebbero mai immaginato.

Così Katie, rinunciando alla piastra per capelli ha trovato la sua Londra, proprio dove non l’avrebbe mai cercata.


Sarà per deformazione professionale… ma vale la pena evidenziarle questa citazione, seppur decontestualizzata!

Tieni la mano al cliente (e fallo per tutto il tempo e oltre) 

Motto della Cooper Clemmow

Titolo originale: My life is not quite perfect

Autore: Sophie Kinsella

Prima pubblicazione: –

Prima pubblicazione in Italia: Febbraio 2017

La mia edizione: 2017 – I edizione

Editore italiano: Mondadori

Collana: –

Genere: Romanzo rosa

Numero di pagine: 345

Preceduto da: Fermate gli sposi

Seguito da: Sorprendimi!